This blog is intended both as an instrument for researchers on early explorers in Egypt and Nubia, providing useful tools in the On-line Resources section (On-line books, Archives, Map Collections, Photo Collections, etc.), and as a place to publish original documentation and research on the subject (i.e. List of travellers, Accounts, Letters, etc.). Anyone who would like to contribute with suggestions or articles is warmly welcomed!

Tuesday, 16 August 2011

Giuseppe Acerbi on the other diplomats in Egypt

Giuseppe Acerbi, General Consul of the Austrian Empire, Confidential note on the diplomatic body accredited in Egypt, around 1827


“Personale in Alessandria e Cairo. Drovetti Bernardo Cav. Console Generale di Francia. Splendido per ambizione, ma avaro in secreto. Consigliere del Pascià in tutte le operazioni militari e amministrative. Stretto amico di Ibrahim e quindi temuto e rispettato da tutti i grandi del Regno. Vuol signoreggiare sopra tutti i Consoli. Salt. Console Generale inglese di mediocri talenti; dedicato agli scavi di antichità per speculazione; ligio perciò al Governo locale, e sommesso per politica a Drovetti. Damveicher Damiola. Console Generale di Danimarca. Di pochi mezzi si’ morali che pecuniari. Debitore col Bascià. Influenzato da Drovetti. Pedemonte Domenico. Console Generale di Sardegna per influenza di Drovetti di cui era segretario, ed ha sposato una figliastra in Parigi. Drovetti aveva una società con Turnau di commercio e Pedemonte era scrivano. Ma gli affari andarono male e il capitale sociale perduto. Fantozzi Riccardo. Console Generale di Sicilia, già prima casa di commercio in Alessandria. Ora diretto pel naso da una favorita venuta in Egitto sotto il nome di principessa persiana; corteggiata da Boghos Iusseff. Buccianti. Console Generale di Prussia, i suoi mezzi consistono in imborgli. Immorale. Il di lui genero Cioni Vice Console prussiano in Cairo è degno del suocero. Della capacità nello scrivere. D’Anastasi Giovanni. Vice-console svedese fatto nominare dal Pascià. Relig(ione) Greca. Onestissimo, di grandi capacità e molti mezzi. Bokty Giuseppe. Console Generale di Svezia, d’insigni talenti, enciclopedico, fatto Console per influenza del Pascià; ha perduto della sua opinione ultimamente. Fu commerciante poco fortunato; fu il primo che insinuò nel Pascià l’amore delle scienze e delle arti, e della civilizzazione. Cattivo pagatore”.

Archival references given on request

No comments:

Post a Comment